DEDICATO AI NOSTRI FIGLI…BOLLE, BALLE E BOMBE. Questo è quello che stiamo costruendo per il futuro delle nuove generazioni.

 

La motonave "Condock IV", battente bandiera tedesca, sta portando via i pontoni di 91 tonnellate cadauno e i 35 tubi galleggianti di 30 tonnellate cadauno giunti nel porto di Molfetta il 30 agosto u.s. e serviti alla draga “N. Machiavelli” nella seconda (ed ultima) fase di dragaggio di una parte del nostro porto.
Perchè di dragaggio, per ora, non se ne parlerà più fino a quando non sarà terminato lo sminamento e la bonifica, e cioè tra parecchi anni.
Partita la draga, partite le strutture tecniche di supporto, è partito e svanito, anche, il sogno del sindacosenatore presidente Azzollini di realizzare il mega porto commerciale. 
Nelle prossime settimane si potrà continuare solo a completare ciò che è stato realizzato fino ad oggi e che ha già compromesso seriamente la tenuta strutturale e dinamica dell'esistente.

Eppure, Azzollini, tappezzando la città di manifesti di diversi formati, sempre stampati dalla tipografia di famiglia, a nostre spese continua la sua propaganda. Dal sito istituzionale del Comune annuncia che : “I lavori del nuovo porto proseguono senza sosta verso un cambiamento epocale per Molfetta. Insieme con il porto stiamo costruendo il futuro e la speranza di tanti giovani donne e uomini di questa città. Stiamo costruendo un vero e proprio braccio protesto in direzione di quei Paesi e di quei mercati che oggi stanno cambiando il mondo e sono protagonisti dell’economia internazionale. Ed è un fatto tanto più straordinario, perchè lo stiamo portando a termine grazie alla più grande opera di sminamento e bonifica del mare mai condotta in Italia".

Questa grande bugia gli farà crescere il naso e noi il 10 novembre parleremo di questa ed altre sue bugie nel Convegno "Bolle, Balle e Bombe.
Il Movimento Liberatorio Politico farà una sorta di report finale sulla vicenda del porto e di Torre Gavetone, non solo per la bonifica in atto ma anche per le prospettive future della marineria locale e della più bella spiaggia libera molfettese.
Relazioneranno Vitantonio Tedesco, presidente della “coop. Piccola Pesca" e Matteo d'Ingeo, coordinatore del Mov. "Liberatorio Politico”.

 

 


 
Annunci

7 thoughts on “DEDICATO AI NOSTRI FIGLI…BOLLE, BALLE E BOMBE. Questo è quello che stiamo costruendo per il futuro delle nuove generazioni.

  1. anonimo ha detto:

    NON SONO RIUSCITO A CAPIRE ANCORA IL PERCHE' SI STA COSTRUENDO UNA CATTEDRALE NEL DESERTO A MOLFETTA. A COSA SERVIVA IL NUOVO PORTO COMMERCIALE ?  A FAR INTASCARE LA SOLITA MAZZETTA A QUALCHE DEBOSCIATO? QUESTE MANIE DI GRANDEZZA POSSONO PORTARE SOLAMENTE AD UN IMPOVERIMENTO DEL TERRITORIO E DI CONSEGUENZA AI SUOI CITTADINI. FINIAMOLA CON QUESTA FARSA E SPERO CHE INIZIAMO FINALMENTE A PENSARE AL FUTURO DEI NOSTRI FIGLI.

  2. anonimo ha detto:

    Bisogna far capire alla cittadinanza libera e pensante che quella è un'opera che costa e che servirà a niente, se nona  far parcheggiare qualche barchetta dei soliti ricchetti locali.
    Il grano che arriverà e arriva dall'estero per i nostri molini locali non sò se riuscirà ad essere incrementato, sempre più a scapito dell'economia rurale della nostra Puglia!
    I tanto container che sarebbero dovuti arrivare per portare merce dalla cina o dai paesi dell'est a scapito dell'economia produttiva artigianale locale non arriveranno con quei fondali. L'opera serviva e serve solo a far girare un pò di soldi pubblici che altrimenti sarebbero finiti al Nord e che comunque vengono drenati verso il Nord!
    Per dare lavoro quel porto avrebbe dovuto essere commerciale sul serio e per non parlare di come viene ed è stata gestita la programmazione lavori e l'applicazione delle misure di sicurezza e ambiente…..sarà un'opera a metà dopo la capitolazione del Sivlio!

  3. anonimo ha detto:

    Speriamo che decolli il porto turistico, così riusciamo a reinventarci paese a vocazione turistica.

  4. anonimo ha detto:

    Ma andasse a fan… pure il turismo. Se poi abbiamo quattro sbulacchi che vendono tutto per strada e abusivi dappertutto, un centro storico decadente ancora che turismo vuoi fare???? Serve educazione, disciplina, quello che la Destra avrebbe dovuto insegnarci e invece da che mondo e mondo ha fatto solo gli interessi dei potenti e dei mangioni!

  5. anonimo ha detto:

    ho seguito con piacere la vostra conferenza e vi ringrazio per le informazioni puntuali che ci avete dato, sono andata via un po' sconvolta per lo scenario di distruzione del nostro mare e spero che i partiti possano fare qualcosa per il nostro mare. Grazie ancora.

  6. anonimo ha detto:

    BENTROVATI E RITROVATI ! E’ IL MOMENTO DI UNA NUOVA FASE DI PARTECIPAZIONE PIU’ …”ESPOSTA”, DATO IL MOMENTO STORICO-POLITICO E DI DERIVA SOCIALE.
    E’ DURA, VERAMENTE DURA, CARO MATTEO E ” OSSERVATORI CIVICI ” DELLA PRIM’ORA, AVERE SEMPRE IN MENTE, IN OGNI “ATTO SOCIALE” QUOTIDIANO, IL RISPETTO DELLE REGOLE E DELLA CORRETTA PROCEDURA DI TRASPARENZA. IL RISPETTO DELLE REGOLE E’ PIU’ ESPOSTO AL RICHIAMO ALLE PROPRIE RESPONSABILITA’RISPETTO ALLE “SCORCIATOIE PSEUDO-CLIENTELARI” CHE RENDONO LE PERSONE FRAGILI NELLE PROPRIA “VIGLIACCHERIA QUOTIDIANA”. QUINDI LIBERTA’ DI ESPRIMERE LE PROPRIE RAGIONI E DENUNCIARLE PUBBLICAMENTE.
    PER CUI VA BENE IL “LIBERATORIO CIVILE” ANCHE SE HA FUNZIONE DI “LIBERAMORTORIO” MOLFETTESE….MEGLIO DEL P.D. ( PARTITO “DORMITORIO”….), DI CUI CI INDIGNANO I “GORGHEGGI AFONI” DEI COSIDDETTI LEADER, DEL TIPO : “NOI L’AVEVAMO DETTO CHE IL “MERCATO DIFFUSO”..BLA,BLA, BLA….” IL RUOLO DELL’OPPOSIZIONE E’ SOPRATTUTTO “CONTROLLO AMMINISTRATIVO”, DENUNCIA POLITICA PREVENTIVA E DIVULGAZIONE SOCIALE DEI PROBLEMI COLLETTIVI.
    ANDIAMO AL SODO: IN QUESTO PERIODO, COME DA TEMPO DENUNCIAVO SU ALTRO BLOG, L’ASSALTO ALLA “DILIGENZA” E’ IN PIENA AZIONE, VEDI ULTIME DELIBERE DI GIUNTA E DETERMINE DIRIGENZIALI : IN PARTICOLARE SEGNALO LA D.G. N° 215 DEL 07/11/2011.
    QUINDI, OCCHIO ALL’ALBO PRETORIO !

  7. anonimo ha detto:

    la cosa più preoccupante è che poca gente a Molfetta sa cosa davvero stia succedendo nelle nostre acque. Si vive nella totoale ignoranza pensando al proprio piccolo e squallido interesse e non preoccupandosi del fatto che un sindaco totalmente incapace ha DEVASATO un paesaggio meraviglioso, un patrimonio archeologico senza valore e contribuendo a inquinare forse irrimediabilmente il nostro mare con la sua superficialità con la quale ha fatto condurre gli sminamenti di bombe che avrebbero dovuto essere gestite in modo completamente diverso.  Siamo stati governati da una marea di persone assolutamente inadatte. Questo è il patrimonio che lasceremo ai nostri figli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: