L’obiettivo erano le luminarie?

https://liberatoriopolitico.files.wordpress.com/2010/09/0a5ccbd91b0f96fdff2c47c5c07fcf60_medium.jpg
foto l'AltraMolfetta

Poco più di un mese fa bruciarono in una notte tre auto in via Ungaretti di cui due di proprietà del titolare di un noto ristorante molfettese sul mare. Da allora non abbiamo mai saputo se si sia trattato di incendio accidentale o doloso.

Sono anni che a Molfetta bruciano le automobili e gli inquirenti ci dicono che le fiamme si sviluppano accidentalmente, o per corto circuito, o per un mal funzionamento dell’impianto elettrico. Allora se non si tratta di incendi dolosi si apra un inchiesta sulle case costruttrici delle auto incendiate perché diventa curioso il fatto che ci siano tanti “incidenti” agli impianti elettrici.
Invece ci piacerebbe sapere se gli inquirenti abbiano indagato sull’eventuale richiesta estorsiva che il ristoratore avrebbe potuto ricevere prima o dopo l’incendio delle due autovetture.

https://i0.wp.com/files.splinder.com/67f8304f35034bc4e21d4820e4959be6_medium.jpg
 foto  ilFatto-Molfetta

Ieri notte altre quattro auto distrutte nella centralissima via Dante. I danni sono stati ingenti e questa volta l’atto incendiario non ha coinvolto solo autovetture, ma le piante del vicino bar ed un elemento di grande novità; per la prima volta è andata in fiamme una parte importante delle luminarie della nostra festa Patronale.
Escludendo il fatto accidentale potrebbe rimanere la mano dolosa e in questo caso l’inquirente penserebbe subito ad un probabile fatto estorsivo o intimidatorio nei confronti del titolare del bar o di uno dei proprietari delle autovetture, ma mai penserebbe alle luminarie.
E perché no? Le luminarie costano e, simbolicamente, insieme alla Festa della Madonna dei Martiri hanno un grande valore.

Speriamo che gli inquirenti non escludano a priori l’ipotesi che il bersaglio del fatto doloso fossero le luminarie e non le automobile che servivano solo a depistare le indagini.
Perché non si prova ad interrogare ogni singolo componente del Comitato Feste Patronali e chiedere loro se sono a conoscenza di richieste estorsive giunte direttamente o in direttamente al Comitato?
La letteratura mafiosa e camorrista sicuramente è piena di casi simili e la nostra città ormai non è esente da certa cultura. 

Guarda il video:

One thought on “L’obiettivo erano le luminarie?

  1. anonimo ha detto:

    ma i carabinieri possono interrogare i componenti del Comitato? E se qualcuno ammette che c'è stata la richiesta cosa succede?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: