Una montagna di balle

http://vimeo.com/moogaloop.swf?clip_id=6000381&server=vimeo.com&show_title=1&show_byline=1&show_portrait=0&color=&fullscreen=1


di Sonia Alfano (www.soniaalfano.it/…)

Ho conosciuto questo film-documentario "Una montagna di balle" grazie a una copia regalatami dal meetup di Napoli.

Queste immagini non possono che aggiungere tasselli a quello che era l’argomento emergenza rifiuti a Napoli di cui avevamo parlato qualche tempo fa.

Non potete non vederlo! E’ descritto uno spaccato del nostro Paese che non possiamo non conoscere e che non possiamo non far conoscere.

Chi volesse può vederlo anche su internet cliccando qui.

Guardatelo e fatelo guardare. Facciamo rete!

Ma come nasce questo film-documentario? E perchè?

Possiamo leggerlo sul sito:

Dal 2003 al 2009, un gruppo di videomaker, ha documentato la cosiddetta "emergenza rifiuti campana" per svelarne gli ingranaggi, individuare responsabilità e attori di 15 anni di gestione straordinaria.
Quali sono le ragioni delle comunità in lotta?
Chi ha sabotato la raccolta differenziata?
E se "vivere in emergenza" fosse solo una strategia per accumulare profitti!?
"Una Montagna di Balle" è un documentario completamente autoprodotto da InsuTv, telestreet no-profit creata dai movimenti napoletani, forse la prima esperienza di questo genere in Campania e nel Sud Italia. una raccolta dei materiali girati negli ultimi 6 anni: le interviste ad esperti e testimoni chiave, insieme alle voci delle comunità in lotta, squarciano la censura subita in questa battaglia per la democrazia e la salute e, raccontano la dialettica sociale e politica intorno alla gestione della cosiddetta "crisi rifiuti" che ha attirato l’attenzione di tutto il mondo.

La voce narrante di Ascanio Celestini in una radio immaginaria fà da cornice alle rivolte di popolazioni espropriate nei loro diritti e ricostruisce gli interessi e le truffe consumate sulla pelle dei cittadini. una vicenda tutt’altro che chiusa nelle sue implicazioni giudiziarie e sociali, come invece si vuole far credere! Il documentario, inoltre, si propone di sostenere la campagna contro il finanziamento pubblico agli inceneritori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: