Archivio mensile:dicembre 2006

Operazione feste tranquille

Al Sindaco della Città di Molfetta

  

E’ ancora vivo nel  ricordo degli abitanti di Piazza Paradiso ciò che è accaduto nella notte del 24 dicembre 2004 e del 31 dicembre 2004, allora sono mancati i presìdi preventivi per tutta la notte  richiesti dal Comitato di Quartiere.

Anche nell’operato dell’Amministrazione si riscontrarono gravi inadempienze e soprattutto da parte del Sindaco quale ufficiale di Governo, ai sensi dell’art.54(comma.1 e 2) del DLgs.n. 267/2000 e successive altre leggi.

I cittadini allora chiesero protezione avendo avuto sentore di quello che poi  avvenne. Si sottovalutò la situazione mettendo in pericolo l’incolumità dei cittadini. Delle vere e proprie bombe furono fatte esplodere creando notevoli danni per cui ancora oggi si attende il risarcimento.

Dopo la necessaria premessa si chiede al Sindaco e per il Suo tramite alle Forze dell’Ordine, con quali iniziative preventive e di controllo del territorio, intendono proteggere la città ed in particolare i quartieri intorno a Piazza Paradiso e Piazza Immacolata nel periodo festivo tra Natale e Capodanno per evitare che i cittadini subiscano ancora l’uso indiscriminato, non solo di fuochi d’artificio illegali , ma veri e propri ordigni esplosivi.
<!–
D(["mb","

In attesa di un positivo riscontro si augurano serene festività.

 

Cordiali saluti

 

 

Molfetta, 20.12.2006                               Liberatorio Politico

tttttttttttttMatteo d’Ingeo

 “,1]
);

//–>

In attesa di un positivo riscontro si augurano serene festività.

 

Cordiali saluti

 

 

Molfetta, 20.12.2006                               Liberatorio Politico

Proposta di revisione piano del commercio

Istanza e proposta ai sensi dell’Art. 62 dello Statuto Comunale – Revisione del Piano Comunale per la Disciplina del Commercio su aree pubbliche.

Al Sindaco della Città di Molfetta

Al  Presidente del Consiglio Comunale

AI Partiti Politici

 

 

Oggetto: Istanza e proposta ai sensi dell’Art. 62 dello Statuto Comunale – Revisione del Piano Comunale per la Disciplina del Commercio su aree pubbliche.

I sottoscritti cittadini ed aderenti al Movimento “ Liberatorio Politico”,

premesso:

– che nella nostra città da oltre un decennio esiste il problema dell’occupazione abusiva di strade e marciapiedi;

– che quest’anno nonostante l’intervento delle forze dell’ordine tale situazione non è cambiata;

– che alcune deliberazioni Prefettizie in materia di disciplina del commercio su aree pubbliche hanno aggravato la situazione, creando delle palesi contraddizioni con il rispetto del codice stradale;

– che numerosi operatori non rispettano il regolamento del Piano del commercio creando disagio alla normale  viabilità;

  che questa città ha bisogno di ritrovare una sua immagine più decorosa e rispettosa del bene comune;

considerato:

– che il centro urbano cittadino risulta ormai quasi invivibile per l’aumento del traffico e la conseguente diminuzione dei parcheggi;

– che è diventata cattiva consuetudine, da parte di molti operatori commerciali, non rispettare le ordinanze e i regolamenti comunali che riguardano l’occupazione del suolo pubblico;

– che sono venute meno le motivazioni che giustificano l’esistenza dell’ambulantato nel centro urbano, per la presenza di numerosissimi esercizi commerciali che offrono la stessa merce con più garanzia sulla tracciabilità del prodotto e delle condizioni igienico-sanitarie;

– che spesso molti commercianti, sia a posto fisso che itineranti, nel non rispettare le norme dell’occupazione del suolo pubblico creano disordine e una cattiva immagine della città che aspira a diventare “Città turistica”;
 
chiedono alle SS.VV.

– di rivedere il Piano Comunale per la Disciplina del Commercio su aree pubbliche, nella parte riguardante le autorizzazioni ambulanti e l’occupazione del suolo pubblico;

– eliminare totalmente la presenza di ambulanti nel Centro Urbano in un quadrilatero delimitato dalle vie Grittani, Calabrese, Amato, Cozzoli,  Mezzina, Pomodoro, Baccarini, P.zza A.Moro, L.da Vinci, Fornari, Balice, Cagliero, G.De Candia, Viale Giovanni XXIII, S.Francesco d’Assisi, Vico 14° M.dei Martiri;

– di promuovere nella restante parte della città e nelle zone d’espansione nuovi spazi urbani destinati al commercio fisso e itinerante;

– di far rispettare nella zona delimitata in precedenza, solo la possibilità di un espositore di tre metri quadri lineari, laddove il codice della strada può consentirlo.

Inoltre i firmatari chiedono

– che la proposta sia inserita all’ordine del giorno della  prima seduta utile del  Consiglio Comunale;

  che sia fornita un’adeguata risposta scritta, come previsto dall’art. 62 dello Statuto Comunale, dalla Lg. 241/’90 e Lg. 15/2005.

Inviando i più cordiali saluti, si resta in attesa di un Vostro sollecito riscontro.

Molfetta, 13-12-2006

L'assemblea del Liberatorio

conferenza stampa

Conferenza stampa del Liberatorio Politico

 

venerdì 15 dicembre alle ore 18.00

c/o la sede del Liberatorio

in via Campanella n.50

 

Liberiamo un nostro bene comune: marciapiedi e  strade.